16/11/2017

BEA (Bioenergetic Electronic Assistant)

 

BEA

(Bioenergetic Electronic Assistant)

Dispositivo Quantico per test Kinesiologici

 

 

COSA E’

Il dispositivo BEA (Bioenergetic Electronic Assistant) è il primo dispositivo al mondo concepito per l’analisi e il test Kinesiologico in ambito olistico per determinare scelte, selezione di rimedi, terapie e quant’altro.

La tecnologia  implementata e’ del tutto innovativa, utilizza principi quantistici ed e’ basata su principi di biofisica e sull’ azione dei campi elettromagnetici emessi naturalmente dalla materia vivente.

Il dispositivo BEA si propone di essere una valida ed efficace alternativa al test muscolare kinesiologico e puo’ essere utilizzato come strumento d’indagine analizzare disequilibri, scoprire le origini, verificare l’efficacia della terapia o del trattamento e di controllare il cambiamento nel tempo.

 

COME FUNZIONA

Il dispositivo BEA, per come e’ stato progettato, utilizza concetti di  bioenergetica, in particolare  analizza gli equilibri e le dinamiche delle energie trasmesse o prodotte da cellule, tessuti e organi, attraverso l’energia vitale, elemento essenziale di trasmissione e coesione dal quale dipende la vita.

Il  dispositivo, infatti, e’ dotato di un sensore biofotonico tattile attraverso il quale l’utente puo’ avere  conferma o meno dell’efficacia di un rimedio o di una terapia piuttosto che di un trattamento energetico specifico, utilizzando la risposta allo ‘sfioramento’.

La tecnologia BEA e’ difatti in grado di rilevare tali risposte misurando i campi biofisici informazionali e mettendoli in relazione con la reazione tattile della persona che lo utilizza.

Alla base del funzionamento del dispositivo BEA c’è la Biorisonanza,  gia’ il  Prof. Georges Lakhovsky nel 1926 ipotizzò che le cellule, i tessuti e gli organi e l’attivita’ mentale funzionassero come dei piccoli radioriceventi che risuonano come un diapason alle onde elettromagnetiche della loro frequenza di risonanza.

Pertanto qualunque  interazione mente corpo e materia esterna è difatti frutto di una risonanza, ovvero di una interazione che avviene con la frequenza giusta tra queste tre elementi in gioco.

Oggi, con la moderna tecnologia basata su sistemi e strumentazioni sofisticati,  si è riusciti a produrre e misurare variazioni “quantiche” di energia (secondo il fisico Plank, 1930, un “quanto” di energia equivale a 10-23 Watt/cm),  considerando la presenza di queste energie sottili come microonde naturali si hanno dei flussi energetici ben precisi alla base dell’equilibrio psicofisico  e della salute.

Pertanto qualunque  interazione mente corpo e materia esterna è difatti frutto di una risonanza, ovvero di una interazione che avviene con la frequenza giusta tra queste tre elementi in gioco.

Il sistema di rilevazione su cui si basa il funzionamento del dispositivo BEA si rifa’ al presupposto che il corpo possieda una energia organica in grado di influenzare gli impulsi nervosi e la carica elettrica che e’ presente sul corpo stesso.

Accade infatti che, in presenza di un prodotto, di un trattamento che l’organismo riconosce come “valido”, si determini una variazione locale e temporanea della distribuzione delle cariche elettrostatiche, questo fenomeno accade perché le emanazioni energetiche della sostanza che il corpo riconosce come “buona”, entra in risonanza e quindi in relazione perfetta con  l’energia organica  e mentale dell’utente, influenzando in questo modo gli impulsi nervosi e l’entita’ della carica elettrostatica del corpo stesso.

CAMPI DI UTILIZZO

I settori e campi di utilizzo  del dispositivo BEA nel settore della Naturopatia e delle attivita’ olistiche sono i più svariati e differenti, si va dallo studio dei traumi psicoemozionali, fino ad arrivare all’elettroagopuntura, fiori di bach e floriterapia in generale, test kinesiologico in fase alpha e theta, fitoterapia,  ecc…

Ogni operatore olistico può avere adesso un supporto valido ed oggettivo con il proprio cliente, con questo approccio si innalzerà il livello di conoscenza e di coscienza del sistema uomo-mente-spirito, portare a consapevolezza in maniera oggettiva una persona che non ha ancora fatto un percorso di crescita interiore è un passo magnifico verso la guarigione e la consapevolezza di autoguarigione, principio fondamentale delle scienze naturopatiche.

Secondo una moderna visione olistica, questa energia unisce l’uomo nella sua realtà fisica e psichica, materiale e spirituale, macro e microcosmica. L’energia vitale nasce con noi e preserva, durante la vita, i delicati equilibri che costituiscono lo stato di salute. Se il flusso energetico viene perturbato, per qualsiasi ragione, si altera l’equilibrio, si iniziano ad avvertire disturbi e sofferenze e, conseguentemente, si sviluppa la malattia. Questo insegna la medicina tradizionale cinese (MTC) da più di 5000 anni.

Il nostro corpo risponde molto positivamente a questi stimoli, che riconosce propri, sia energeticamente che sotto forma di bioinformazione.

Sulla base di queste considerazioni si puo’ affermare che i test e le analisi effettuabili con BEA sono estremamente efficaci, deterministici, indolori, non invasivi e, soprattutto, privo di qualsiasi effetto secondario.

 

Se vuoi approfondire la conoscenza di questo dispositivo sarò lieto di illustrarti di persona come funziona e tutte le sue applicazioni.

 

Se sei un professionista (medico, psicologo, naturopata, erborista, operatore olistico) chiama subito il numero verde e prenota la tua prova gratuita in studio! Ti aspetto!!